Visionari del XXI esimo secolo eletti

Home / News / Visionari del XXI esimo secolo eletti

Visionari del XXI esimo secolo eletti

Visionari del XXI esimo secolo eletti

Il Prof. Henryk Skarżyński ha ricevuto il premio “Visionari del XXI esimo secolo” dal Settimanale “Wprost” per visione, passione e successo. La cerimonia si è svolta il 7 dicembre 2016 nell’Aranciera Vecchia nel Parco Łazienki Królewskie, a Varsavia.

La cerimonia di premiazione è stata preceduta da un dibattito dal titolo “Dalla visione alla realizzazione”, che è stato seguito dal Prof. Henryk Skarżyński, Piotr Woźniak, presidente di PGNiG, Przemysław Rasz, presidente di Icopal, Tadeusz Zielniewicz, direttore di Museo Łazienki Królewskie e Michał Lisiecki, presidente del consiglio di amministrazione PMPG  Media Polacche. I partecipanti alla discussione, tra le altre cose, hanno parlato delle loro visioni professionali e perché hanno deciso di metterle in atto, quali ostacoli hanno incontrati, incarnando idee per la vita. Il dibattito è stato avviato dal prof. Henryk Skarżyński, che ha parlato dei successi clinici, scientifici, pedagogici e organizzativi che ha raggiunto in collaborazione con il team dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito durante 20 anni di esistenza dell’istituto che passano adesso.

Parlando “Wprost” [che significa “direttamente”] – ha iniziato con umorismo il professore Skarżyński – oggi possiamo parlare del nostro successo su scala globale. Il Centro Mondiale dell’Udito esegue quotidianamente il maggior numero di interventi chirurgici che migliorano l’udito nel mondo. È molte volte più dei maggiori centri negli Stati Uniti e in Europa. Non c’è nessun altro centro che abbia avuto un risultato così buono a metà! – il prof. Skarżyński ha aggiunto seriamente.

Sulla questione del presidente del dibattito, l’editore del Settimanale “Wprost” Jacek Płochopnia, come raggiungere tale successo il Prof. Skarżyński ha detto:

– Il più importante è la convinzione che avremo successo. Bisogna anche capire quali sono i bisogni nel campo concreto. Se, l’udito non sarebbe la base per lo sviluppo della società moderna, e se non avrebbe un’influenza tale sulla comunicazione contemporanea tra le persone, che determina ciò che ricordiamo, trattiamo, trasmettiamo , la necessità del nostro aiuto sarebbe probabilmente più piccola. Dobbiamo anche ricordare che dietro a tutto questo c’è un lavoro estremamente duro e un rischio.

Durante il dibattito, c’erano anche domande sugli ostacoli e sui vincoli che devono affrontare le persone di successo. Il prof. Skarżyński ha poi sottolineato che la più importante è la capacità di percepire le difficoltà non come una minaccia ma come un’opportunità
di sviluppo.

I premi “Visionari del XXI esimo secolo” vengono assegnati a persone che lavorano con passione, realizzano le loro visioni e hanno successo nella loro vita professionale. I vincitori di quest’anno sono stati selezionati sulla base di un sondaggio condotto più di 40 manager ed esperti di mercato.

La redattrice Rita Schultz del Settimanale “Wprost”, invitando il prof. Skarżyński sul palco ha ricordato le conquiste cliniche del pioniere del professore: prima in Polonia l’installazione di un impianto cocleare nella persona sorda, prima nel mondo l’installazione di un impianto cocleare in un adulto e poi in un bambino con sordità parziale, avviamento del programma di trattamento della perdita dell’udito in Polonia utilizzando gli impianti uditivi. Accettando il premio, il Prof. Henryk Skarżyński ha inviato un ringraziamento speciale alla squadra, con la quale ha lavora da 25 anni.

I premi “Visionari del XXIesimo secolo”, edizione 2016, sono stati assegnati al: Izabela Albrychiewicz, Presidente di MEC Polonia, Grzegorz Brona, Presidente di CREOTECH, Jarosław Fijałkowski, Presidente di Real2b Development, Przemysław Rasz, Presidente di Icopal, Piotr Woźniak, Presidente PGNiG, Izabella Wałkowska, presidente del consiglio di Plastwil e Tadeusz Zielniewicz, direttore del Museo Łazienki Królewskie.