Luglio d’anniversario

Home / News / Luglio d’anniversario

Luglio d’anniversario

, , , , ,

Il mese di luglio è il mese dei più importanti anniversari della storia dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito. Nel 2016, quando celebriamo il ventesimo anniversario dell’Istituto e il venticinquesimo anniversario del programma di cura della sordità – diventano particolarmente importanti.

Ventiquattro anni fa, il 16 luglio 1992, il prof. Henryk Skarżyński come il primo in Polonia ha eseguito un intervento di impianto cocleare nella persona sorda. Un giorno dopo, il 17 luglio, ha eseguito questa operazione nel primo bambino in Polonia. Facendo queste operazioni pionieristiche il prof. Skarżyński ha aperto un nuovo capitolo nella storia di otochirurgia.

L’intervento pionieristico d’impianto cocleare nella persona sorda svolta in Polonia, nel 1992 dal prof. Henryk Skarżyński ha dato la chance e la speranza a migliaia di pazienti sordi nel nostro Paese. Il giorno dell’intervento, sette stazioni televisione e una folla di giornalisti sono venuti in ospedale. Questo ha causato una grande sorpresa. Le informazioni sulle operazioni pionieristiche vengono di solito trasmesse dopo il completamento. Tuttavia, il prof. Skarżyński ha informato i media sul tema dell’operazione prevista una settimana prima. Era un atto di coraggio incredibile, una testimonianza di preparazione onesta e di fiducia sociale, come dicono i rappresentanti dei media, che hanno assistito a questa pietra miliare in medicina 24 anni fa.

Oggi molte persone hanno dimenticato questo lavoro, questo sforzo e questo rischio. I preparativi del primo posizionamento dell’impianto cocleare in una persona sorda ha durato due anni. Il mio dovere è ricordare i nomi di coloro che mi hanno creduto e supportato in questo periodo difficile, generosamente impegnati in un programma di trattamento della sordità in Polonia – ricorda il prof. Henryk Skarżyński. La sua realizzazione non sarebbe possibile senza il supporto di persone come: il vescovo Alojzy Orszulik – allora vice segretario dell’Episcopato Polacco, prof. Wiesław Chrzanowski – Maresciallo della Dieta, prof. Andrzej Stelmachowski – Presidente del Senato, prof. Zofia Kuratowska – il Presidente della Fondazione Sociale per la Solidarietà. Il programma è stato supportato direttamente e indirettamente, dai miei amici – il Presidio del Consiglio della Fondazione: prof. Stefan Kruś e prof. Grzegorz Opolski, prof. Walerian Staszkiewicz, prof. Janusz Piekarczyk, Roman Chojnowskiego, Jolanta Herman, dott. Stanisław Wójcikiewicz, prof. Jarosław Deszczyński, il dott. Waldemar Mysiak, Elwira Ludwikowska e altri membri della Fondazione. Gli scienziati e gli specialisti medici hanno collaborato direttamente con la realizzazione del programma: Dott.ssa Maria Góralówna, Dott.ssa Anna Geremek-Samsonowicz, Dott.ssa Margaret Mueller-Malesińska, Dott.ssa Joanna Szuchnik, ing. Jadwiga Hoffman e Andrzej Herszhorn, audioprotesista.

Dopo l’operazione nel 1992 in Polonia, il programma di trattamento della sordità con gli impianti cocleari è stato implementato. E, ai fini di questo programma su iniziativa del prof. Henryk Skarżyński è stato aperto il primo in Polonia e il secondo in Europa il Centro Diagnostico – di Trattamento – Riabilitazione per le Persone Sorde e Non-udenti – “Cochlear Center”, dove viene prestata una cura completa ai pazienti.

Il Centro è stato ufficialmente aperto dal primo ministro della Polonia Hanna Suchocka il 14 luglio 1993. Il ministro Jerzy Koźmiński, il Vescovo Alojzy Orszulik, Bohdan Jastrzębski, il Voivoda di Varsavia, il ministro Grażyna Andrzejewska-Sroczyńska, Delegato del Governo per le Persone con Disabilità.

La moglie del Presidente della Francia, Danielle Mitterrand, ha visitato il „Cochlear Center”  una settimana prima dell’apertura. La sua Fondazione ha rimesso un microscopio operativo al nostro nuovo centro.

Mi ricordo la grande incredulità dell’intera delegazione che a accompagnato la Signora Danielle Mitterrand e le loro domande se siamo fiduciosi di poter aprire il centro in pochi giorni – ricorda il prof. Skarżyński. – Perché solo una sala e un armadio, dove abbiamo installato un microscopio operativo molto moderno, erano pronti. Poche persone sapevano che lavoravamo giorni e notti quasi senza dormire. Ma siamo riusciti! – Aggiunge con orgoglio il professore Henryk Skarżyński.

L’apertura del Centro è stata un grande successo. In quegli anni, la creazione del centro di tale importanza internazionale fu possibile dall’apertura della Polonia al mondo, alle nuove soluzioni, alle nuove esigenze. Dopo poche settimane di attività del centro decine di pazienti sono stati esaminati al giorno, abbiamo eseguito circa 200 esami specialistici. Ma era solo una goccia nell’oceano di bisogni. Dal suo inizio, il “Centro Cochlear” ha condotto un’attività scientifica. Due mesi dopo la sua apertura, la prima Conferenza Scientifica Internazionale sugli Impianti Cocleari si è svolta in Polonia.

Dieci anni dopo il primo intervento di impianto cocleare in Polonia in una persona completamente sorda il prof. Henryk Skarżyński si è impegnato a rompere un altro ostacolo – ha cominciato il trattamento dei pazienti con sordità parziale – Il 12 luglio 2002 il prof. Henryk Skarżyński ha eseguito il primo intervento nel mondo di impianto cocleare in un paziente adulto con sordità parziale. Così, il nuovo programma per il trattamento della sordità parziale è stato cominciato.

Nella comunità medica si è ritenuto che il posizionamento di un elettrodo dell’impianto nell’orecchio interno significhi la distruzione irreversibile dell’udito residuo esistente. Si pensava che per questo motivo è impossibile trattare le persone con sordità parziale. Posizionare un impianto potrebbe distruggere quella parte della coclea (responsabile di ricevere basse frequenze), che funziona correttamente e privare quindi il paziente dell’udito residuo esistente.

Solo la tecnica chirurgica sviluppata dal prof. Skarżyński come un approccio all’orecchio interno attraverso la finestra rotonda con l’applicazione di un elettrodo morbido si è mostrato un metodo efficace, che aiuta a preservare l’udito nella gamma a bassa frequenza. C’era anche una preoccupazione se ci sarà l’integrazione delle informazioni ottenute dai centri uditrici del sistema nervoso centrale con la stimolazione elettrica e acustica simultanea del ricevitore uditivo nello stesso orecchio.

Il parere che la combinazione di questi due tipi di udito non è possibile dominava in otologia. Tuttavia, grazie all’applicazione da parte di ingegneri clinici dell’Istituto di una speciale procedura di regolazione del processore di discorso, questa integrazione era possibile. Questa operazione pionieristica svolta dal prof. Skarżyński è stata trasmessa in diretta su Internet. È stata osservata da migliaia di professionisti in tutto il mondo.

– Il primo paziente era uno studente di psicologia, che capiva esattamente questo processo. Senza il giusto atteggiamento del paziente, sarebbe difficile a decidere di eseguire l’operazione. Kasia sentì suoni di basse frequenze, ma non sentiva quelle di frequenze medie e alte – dice il prof. Skarzynski. – Dopo una serie di prove, che abbiamo potuto eseguire, ho deciso di provare – per la prima volta al mondo – non solo per eseguire questa operazione, ma anche per mostrare il suo corso online – ha detto il prof. Skarżyński.

Fino al 2002, le operazioni di impianto cocleare sono state eseguite solo nel caso di una profonda perdita uditiva e sordità. Un grande gruppo di pazienti con una cosiddetta sordità parziale era ancora fuori dalle possibilità di un trattamento efficace.

Quando il prof. Henryk Skarżyński ha iniziato i preparativi per l’attuazione del programma di impianti cocleari in Polonia 25 anni fa non poteva nemmeno sognare che in futuro creerà nella scienza mondiale la cosiddetta “scuola polacca di otochirurgia “nel trattamento della sordità parziale. La partecipazione al Congresso delle Società Europee di Rhino-Laringoiatria (EUFOS) nel 1988 a Parigi è diventata un impulso per questo lavoro. Ha rappresentato la Polonia alla Tavola Rotonda Regionale in cui hanno partecipato rappresentanti di Ungheria, Cecoslovacchia e Repubblica democratica tedesca.

Oggi i giovani medici e scienziati provenienti da tutti i continenti vengono allenati in corsi, seminari, workshop e conferenze presso il Centro Mondiale dell’Udito guidato dal prof. Skarżyński.

Promuovendo per anni, “Scuola polacca di oto-chirurgia” siamo diventati il centro che occupa un posto importante nella scienza mondiale – ha affermato il prof. Skarżyński – Grazie a questo, le assemblee scientifiche internazionali ci hanno affidato l’organizzazione di diversi eventi molto importanti. Il più presto ci sara il primo Congresso mondiale di tinnito (1st World Tinnitus Congress), in cui più di duemila specialisti eminenti di tutti i continenti parteciperanno a Varsavia. Il presidente della Polonia, Andrzej Duda prenderà questo evento sul patrocinio di onore. L’anno prossimo saremo anche l’organizzatore di un XXV International Evoked Response Audiometry Study Group (IERASG), esistente dal 1968, un’associazione di élite, di professionisti che si occupano di un potenziale uditivo evocato, affiliato a Società Internazionale di Audiologia. Negli anni successivi ci attendono altri eventi scientifici. Nel 2019 l’Istituto organizzera il II Congresso Mondiale della Otologia ( II World Congress of Otology). Il 2020, non è così lontano che pensiamo. Già, però, stiamo iniziando le prime preparazioni per il XXIV Congresso Mondiale dell’Audiologia (XXIV World Congress of Audiology), che si terrà a Varsavia – elenca con orgoglio il prof. Skarżyński.

Attualmente, nel campo dell’immunologia otorinolaringologica, il centro di Kajetany è il leader indiscusso del mondo in termini di numero di operazioni eseguite per migliorare l’udito (ogni anno circa 15.000 procedure). Quasi 5000 utenti di apparecchi acustici rimangono sotto la supervisione di specialisti del Centro Mondiale dell’Udito.