Grzegorz Płonka „Uomo Senza Barriere”

Home / News / Grzegorz Płonka „Uomo Senza Barriere”

Grzegorz Płonka „Uomo Senza Barriere”

, , ,
Grzegorz Płonka „Uomo Senza Barriere”

Il 2 dicembre 2016 il paziente del prof. Henryk Skarżyński e il vincitore del 1 ° Festival Internazionale di Musica per i Bambini, Giovani ed Adulti con i Disordini dell’Udito “Dei Ritmi Cochleari” Grzegorz Płonka è stato il vincitore del concorso „Uomo Senza Barriere”. Nel 2016, un gruppo di 20 Semifinalisti di personalità molto forti e creativi hanno aspirto questo titolo. La Gala solenne del Concorso ha avuto luogo presso il Castello Reale. Il patronato d’onore dell’evento ha preso la moglie del Presidente della Polonia, Agata Kornhauser-Duda .

Grzegorz Plonka dal 2007 è un paziente dell’Istituto, dalla nascita ha avuto un certo numero di malformazioni congenite. Per anni, il ragazzo è stato diagnosticato in modo errato. All’età di 13 anni, fu diagnosticata una grave perdita dell’udito neurosensoriale. In precedenza, c’era il sospetto di autismo e il ritardo mentale profondo. “Una volta impiantato, era qualcosa che non mi aspettavo – ho sentito cantare gli uccelli. Ho sempre voluto ascoltarli “- ha detto Grzegorz. – “Dopo il posizionamento dell’impianto, tutto è cambiato, tutto era nuovo, ho iniziato ad ascoltare, a suonare i suoni e mi sono innamorato della musica. Grazie all’impianto, oggi posso sentire tutta l’orchestra, i flauti, i suoni acuti “.

Durante la Gala Grzegorz Płonka ha eseguito il suo pezzo originale per il pianoforte “Clock” e “La Sonata al chiaro di luna” di L. van Beethoven. Il Premio dell’Anno  „Uomo Senza Barriere”è stato assegnato a Grzegorz dalla moglie del presidente della Polonia Agata Kornhauser-Duda, sottolineando che “ogni giorno possiamo superare le barriere. Osservando le vostre realizzazioni non posso non parlare del fatto che la disabilità non limita in alcun modo il perseguimento di obiettivi ambiziosi. La vostra forte volontà e determinazione nell’azione, rinforzano l’inclusione sociale ”

Alla cerimonia ha partecipato anche la First Lady dell’Ucraina Marina Poroshenko, che ha detto a tutti i candidati: “Ogni giorno dobbiamo ricordare che siamo diversi, ma allo stesso tempo siamo uguali. Secondo questo principio vivono l’Europa e la Polonia “.

Grzegorz Płonka sottolinea spesso che non dobbiamo mai rinunciare alla lotta per il nostro sviluppo, l’educazione e i sogni. Ricevendo il premio oltre dei ringraziamenti di cuore ha detto che “per lunghi anni ho lottato per tutto questo, per dimostrare che posso. Adesso posso suonare come i pianisti professionisti. ” Il vincitore ha ringraziato in particolare al prof. Henryk Skarżyński che ha inventato il festival “Dei Ritmi Cochleari”, in cui Grzegorz ha avuto l’opportunità di presentare le sue abilità per la prima volta. Dopo la fine della serata di gala, durante una delle molte interviste che Grzegorz ha dato ai media, ha detto che “se il professor Skarżyński fosse nato prima, Beethoven avrebbe sentito”.

Il concorso„Uomo Senza Barriere” è stato lanciato nel 2003 in occasione dell’Anno Europeo delle Persone con Disabilità dalla rivista “Integracja [Integrazione]”. Lo scopo del concorso è premiare le persone di cui vita professionale e sociale può diventare un modello per gli altri. Sono riusciti negli affari, sono anche artisti, atleti e leader della comunità. La competizione mostra che la disabilità non deve sopprimere i sogni, essere associata alla passività, alla miseria e all’esclusione sociale. I vincitori e i finalisti ispirano e motivano a superare le barriere della vita. 78 persone sono state premiate durante quattordici concorsi precedenti.

La giuria del 14 ° Concorso presieduta dalla Prof.ssa  Antonina Ostrowska era composta da: Iwona Bandych-Najdowska – Direttrice dell’Ufficio di Marketing di Posta Polacca SA, Łucja Kornaszewska-Antoniuk della Fondazione Orange, Piotr Śliwowowski – Direttore del Dipartimento di Comunicazione Sociale del Fondo Nazionale per la Riabilitazione delle Persone Disabili, Grażyna Malanowicz – Membro del Consiglio della Fondazione PZU, Piotr Pawłowski – Presidente dell’Associazione degli Amici dell’Integrazione, Łukasz Stajuda – Presidente del Consiglio della Fondazione LOTTO Millioni dei Sogni, Agnieszka Sprycha – Direttrice dei Media e dele Case Editricce Integrazione e Grażyna Wereszczyńska – Direttore dell’Ufficio per il Dialogo e le Iniziative Civiche dell’Ufficio del Presidente della Polonia.

Durante la Gala „Uomo Senza Barriere 2016” i premi sono stati assegnati a:

Bawer Aoondo-Akaa

Ewa Durska

Jolanta Golianek

Cezary Kopiczko

La personalità di Internet – Rafał Miszkiel

Il Premio Speciale – Natalia Partyka

Il Premio Pubblico – Bawer Aondo-Akaa