Home / News /

,

Il 6 giugno 2018, davanti all’edificio della Televisione Polacca e all’edificio della Radio Polacca, diverse dozzine di specialisti e tecnici hanno condotto i test di screening e hanno dato consigli ai residenti di Varsavia. Questa è stata l’inaugurazione della terza edizione del Programma multidisciplinare per la lotta contro le malattie della civiltà “Prima la Salute”. C’è stata l’opportunità di beneficiare dei consigli di: audiologi, logopedisti, otorinolaringoiatri, periodontisti, oftalmologi, cardiologi, urologi, ematologi, psichiatri infantili, dermatologi e dietologi.

– L’obiettivo del Programma “Prima la Salute” è, tra le altre cose, quello di creare atteggiamenti favorevoli alla salute nella nostra società – ha detto alla Radio Polacca il Professore Henryk Skarżyński, creatore e iniziatore del Programma. – Lo screening è la capacità di controllare popolazioni di grandi dimensioni per rilevare i primi disturbi e le varie malattie in modo che possano aiutarvi il più rapidamente possibile. Grazie a loro, possiamo rilevare presto le malattie che potrebbero rimanere senza diagnosi nel corso degli anni. – aggiunge il prof. Skarżyński.

I consigli di otorinolaringoiatri, oftalmologi e parodontologi erano i più popolari. Questi ultimi hanno controllato le condizioni del parodonto e hanno parlato molto della parodontite.

– La partecipazione a questo Programma è un onore per me e allo stesso tempo un’opportunità per promuovere la conoscenza di quanto siano pericolose – non solo dal punto di vista della conservazione dei denti, ma anche della salute generale – le malattie parodontali – ha detto in onda dalla Radio Polacca la prof.ssa Renata Górska, Presidente della Società Periodontologica Polacca, Partner del Programma – Queste malattie sono associate alle malattie cardiache, agli ictus, al diabete, anche al morbo di Parkinson, all’artrite reumatoide e, secondo recenti studi scientifici, anche al cancro del pancreas. Possono essere la causa di parto prematuro e sono anche associati al peso basso alla nascita. La conoscenza di questo argomento non è comune, tuttavia, non solo nei vasti ambienti sociali, ma anche tra i medici di base. Ecco perché proviamo a renderla popolare. – aggiunge la prof.ssa Górska Insieme alla prof.ssa Renata Górska i cittadini di Varsavia sono stati essaminati da: Dott.ssa Dominika Gackowska, Dott.ssa Anna Królińska, Dott.ssa Magdalena Batko e Dott.ssa Nela Brodzikowska.

Uno degli stand più affollati durante questi test all’aperto era il stand degli oftalmologi. I medici hanno eseguito esami oculistici di routine e fornito consulenza sulla profilassi delle malattie degli occhi. La maggior parte delle domande riguardava il glaucoma, che si sviluppa lentamente, spesso in modo asintomatico, e di solito viene rilevato per caso, durante una visita oculistica dell’oculista o quando si scelgono gli occhiali.

– Questo Programma è una grande opportunità per raggiungere un ampio gruppo di persone che, avendo i problemi con le malattie degli occhi, non sanno come procedere, dove andare e cosa aspettarsi. – ha detto la prof.essa Iwona Grabska-Liberek, Presidente della Società Polacca di Oftalmologia, partner del Programma – La ricerca condotta nell’ambito del Programma aiuterà coloro che sono maggiormente a rischio di sviluppare malattie oftalmiche, ma non sanno su che cosa fare l’attenzione, quali sintomi sono preoccupanti. – ha aggiunto la prof.essa Grabska-Liberek.

Durante l’inaugurazione di questa edizione del Programma nella città di diagnostica medica la prof.ssa Iwona Grabska-Liberek è stata accompagnata durante le consultazioni per i pazienti la dott.ssa Aleksandra Opala e il dott. Dawid Wiącek.

L’inaugurazione del Programma è stata un’occasione unica per incontrare gli specialisti di alta classe nel campo dell’ otorinolaringoiatria, dell’audiologia e della foniatria che hanno effettuato la sorveglianza dell’orecchio con un videootososcopio e fornito la consulenza a chiunque ne facesse richiesta. I tecnici esperti hanno eseguito l’audiometria, il test dell’udito, il cui scopo principale è determinare la soglia dell’udito e indicare il livello di possibile perdita dell’udito. I cittadini di Varsavia sono stati essaminati par: dott.ssa Aleksandra Panasiewicz, dott.ssa Kamila Osińska, dott.ssa Małgorzata Buksińska, dott. Wojciech Kimak, e gli esami dell’udito sono stati eseguiti da: Maria Gocel, Justyna Kutyba, Aleksandra Kowalczuk e Marcin Wojciechowski.

Un’interessante offerta di consigli e di ricerche è stata offerta ai cittadini Varsavia i dietisti dall’Istituto dell’Alimentazione e della Nutrizione (IŻŻ). prof. A. Szczygieł, partner del Programma. Le consultazioni si sono svolte nell’ambito del progetto Centro Nazionale dell’a Educazione di Alimentazione e gli interessati sono stati indirizzati al centro di consulenza dietetica on-line: https://poradnia.ncez.pl/.

– Molto spesso, i pazienti obesi e in sovrappeso hanno raggiunto il nostro stand, ma la maggior parte di loro aveva troppo grasso corporeo, che è associato ad un rischio aumentato di malattie cardiovascolari o diabete di tipo 2 – ha detto la nutrizionista Klaudia Wiśniewska dell’IŻŻ – C’erano anche le domande sui problemi relativi a modi specifici di nutrire i pazienti con malattie della tiroide o diabete. Abbiamo anche educato le persone interessate che non hanno problemi di sovrappeso. – aggiunge la nutrizionista Wiśniewska. I consigli dietetici sono stati forniti da: Wiktor Łazowski, Aleksandra Wedziuk, Beata Bondyra e Diana Wolańska.

Come nell’anno precedente, gli urologi hanno cercato di diffondere la conoscenza sui tumori del sistema genito-urinario e di avvertire cheil numero delle persone con questo tipo di cancro aumenta.

– Dobbiamo ricordarsi che l’urologia non è legat solo ai problemi oncologici, che rappresentano una minaccia soprattutto per gli uomini come il cancro alla prostata o il cancro ai testicoli. – ha detto la dott.ssa Kamila Żebrowska del Dipartimento di Urologia Generale, Oncologica e Funzionale dell’Ospedale Clinico Gesù Bambino – È anche un problema meno grave, ma fastidioso come l’urolitiasi, i disturbi della minzione e l’incontinenza urinaria, frequente soprattutto nelle donne che si avvicinano alla menopausa. Questo ultimo problema è considerato imbarazzante. Alcuni pazienti hanno ammesso durante la consultazione che hanno osato parlare con il medico di questo per la prima volta. Non lo hanno mosso nemmeno durante le precedenti visite al ginecologo. – aggiunge la dott.ssa Żebrowska. Nella città medica davanti l’edificio della Televisione Polacca, il dott. Mateusz Matyjasek hadatto anche i consigli urologici.

I cardiologi che fornivano consulenza davanti l’edificio della Televisione Polacca affermavano costantemente che le principali cause di morte causate da malattie cardiovascolari ci sono i fattori di rischio tali che ipertensione, dieta malsana, ipercolesterolemia, sovrappeso e obesità, fumo, iperglicemia.

– Incontrando i pazienti nel quadro del Programma “Prima la Salute” cerchiamo di trasferire le conoscenze su questi fattori e di fare capire quanto sia importante la prevenzione e l’igiene della vita nel contesto di questo gruppo di malattie. – ha detto la Dott.ssa Joanna Rogozik, del 1 ° Dipartimento di Cardiologia dell’Ospedale Clinico Pubblico Centrale Indipendente a Varsavia, partner del Programma – Ogni paziente deve conoscere la propria pressione sanguigna, il peso, il livello di colesterolo e anche occuparsi dell’attività fisica. Questo è stato anche il consiglio che abbiamo cercato di dare a tutti i pazienti che stavano visitando la nostra posizione.

Il problema più frequente riportato dai pazienti era l’ipertensione, spesso mal controllata. I pazienti volevano anche chiedere consiglio sui loro sintomi preoccupanti come affaticabilità o palpitazioni e hanno riferito altri disturbi riscontrati nel torace – aggiunge la Dott.ssa Rogozik, che ha fornito consulenza cardiologica insieme alla dott.ssa Edyta Jakubik.

I cancri della pelle sono tra i più comuni tipi di cancro. Si stima che nei prossimi 20 anni il loro numero raddoppierà. Pertanto, il Programma “Prima la Salute” secondo i fermatologi c’è una grande opportunità per promuovere i principi di prevenzione, inclusa la necessità di cambiare le abitudini riguardo all’uso del sole.

– Fortunatamente, sempre più persone sono consapevoli dell’importanza di valutare i nei come parte di questa profilassi. – ha affermato la Dott.ssa Agnieszka Staniewska, dermatologa – Circa un terzo dei pazienti che visitano il nostro stand hanno chiesto di vederli sotto il dermoscopio. I pazienti hanno anche riferito altri problemi della pelle, più comunemente eczema e dermatite seborroica. L’eczema è una malattia allergica che può già essere considerata una malattia di civiltà. Appare come risultato del danneggiamento della barriera epidermica da parte dei detergenti presenti nei cosmetici per la pulizia e la rimozione del trucco. La scelta di dermocosmetici appropriati, non solo per la pulizia della pelle, ma anche per gli emollienti, cioè i composti che ripristinano la barriera epidermica danneggiata, è di grande importanza. Durante le visite al gabinetto, non è sempre il momento di parlare con il paziente. Durante gli incontri con i pazienti nell’ambito del Programma “Prima la Salute”, abbiamo avuto questa possibilità. – aggiunse la dott.ssa Staniewska.

In questa edizione del Programma c’erano le nuove specialità come l’ematologia o la psichiatria per bambini e giovani, per i quali esiste una domanda crescente, e questi specialisti sono spesso erroneamente identificati con psichiatri o educatori.

– La psichiatria di bambini e di adolescenti è un campo molto vasto, e un medico che lavora in questo campo deve avere una conoscenza molto ampia in molte specialità mediche e umanistiche – ha detto la dott.ssa Lidia Popek, capo del Dipartimento di Psichiatria dei Bambini e dei Giovani presso l’Istituto di Psichiatria e Neurologia, Partner del Programma – Dal nostro punto di vista la cosa più importante è prevenire la malattia mentale nei bambini e negli adolescenti. È possibile se i sintomi sono catturati abbastanza presto, cioè nel cosiddetto gemma, ed è quando il bambino è ancora sul nascere. Un’intera gamma di malattie associate alla psichiatria infantile e adolescenziale inizia quando i genitori pensano o non pensano di volere un bambino. Quando la donna è incinta e il feto si sta sviluppando nei primi mesi di vita. Il legame con la madre creato fin dall’inizio ha l’influenza estremamente importante. Solo allora ci sono altri fattori che possono contribuire allo sviluppo della malattia mentale. Pertanto, è molto importante riconoscere questo tipo di malattia il più presto possibile. – aggiunge la dott.ssa Popek.

Dando consigli ai pazienti sotto nel quadro del Programma “Prima la Salute”, gli ematologi invitati a partecipare vogliono renderli più sensibili alla necessità di esami del sangue di base almeno una volta all’anno. Tuttavia, non si dovrebbe chiedere al Dott. Google l’interpretazione dei risultati, ma il medico curante. Molti pazienti hanno paura delle consultazioni con un ematologo, perché i cambiamenti nella morfologia sono associati a tumori del sangue. Sfortunatamente, perché la loro causa sono nella maggior parte delle malattie meno gravi – anemia e leucopenia.

– L’anemia colpisce una donna su 5-6, la cui causa è la perdita di sangue durante le mestruazioni e in particolare le diete dimagranti senza carne alla moda. – ha dichiarato la dott.ssa Monika Dąbrowska – l’Istituto di Ematologia e Trasfusiologia, il partner del Programma I pazienti la cui morfologia mostra carenza di ferro spesso iniziano a integrarla da soli. Incontrando questo problema durante la consultazione, convinciamo che un livello ridotto di ferro non è sufficiente per fare una diagnosi. Sono necessari almeno tre risultati: ferro, emoglobina e ferritina. Inoltre, non prendere le compresse “a occhio” per un breve periodo di tempo. Se integriamo il ferro, quindi per almeno tre mesi, fino a metà anno. Inoltre, alcuni pazienti richiedono un accorciamento farmacologico delle mestruazioni e – se la causa della carenza di ferro è una dieta povera – un cambiamento nell’alimentazione.

Negli uomini, la carenza di ferro è più preoccupante che nelle donne. I pazienti devono sottoporsi a una diagnostica approfondita perché questo può essere un sintomo del cancro del colon-retto. I problemi ematologici innocui sono più frequenti nelle persone di età superiore a 70 anni, il quale la dieta è carente a causa di una dieta troppo povera di carne e verdure.Tali pazienti hanno guardato più spesso il nostro stand. – aggiunge la dott.ssa Dąbrowska.

In totale, sono stati effettuati 1.314 esami e consultazioni nei Centri Mobili dell’Udito e in tutta la città medica.

Il Programma “Prima la Salute” è stato creato su iniziativa del prof. Henryk Skarżyński e viene condotto dal Centro Mondiale dell’Udito dell’Istituto di Fisiologia e Patologia dell’Udito, dall’Istituto degli Organi Sensoriali e dal Comitato di Scienze Cliniche dell’Accademia Polacca delle Scienze in cooperazione con la Televisione Polacca e la Radio Polacca. Tra gli realizzatori del Programma ci sono le società scientifiche, istituti, gruppi di esperti e altre unità di protezione della salute in testa in Polonia

Questa è già la terza edizione di un Programma multidisciplinare per combattere le malattie della civiltà, durante il quale solo l’anno scorso le consultazioni dirette sono state condotte in 5.000 polacchi, e indirette in una decina di migliaia di altre persone.