Su scienza e medicina al “Welconomy Forum” a Toruń

Home / News / Su scienza e medicina al “Welconomy Forum” a Toruń

Su scienza e medicina al “Welconomy Forum” a Toruń

, ,
Su scienza e medicina al “Welconomy Forum” a Toruń

“Sulla situazione economica della Polonia nel contesto dell’Unione europea e del mondo”, questo è il motto del “Welconomy Forum in Toruń” che si è tenuto il 12 e il 13 marzo 2018 a Toruń presso il Centro di Cultura e di Congresso Jordanki. A forum, oltre il prof. Henryk Skarżyński, ha partecipato un importante gruppo di esperti economici, rappresentanti del governo, dell’economia e della scienza. Tra questi c’erano, tra gli altri: il prof. Jerzy Buzek, ex Primo Ministro Polacco e Presidente del Parlamento Europeo; Dr Jerzy Kwieciński, Ministro degli Investimenti e dello Sviluppo Krzysztof Tchórzewski, Ministro dell’Energia, Paweł Borys, Presidente del Fondo Polacco di Sviluppo; Peter Frans Gontha, Ambasciatore dell’Indonesia; Otylia Jędrzejczak, campione olimpico di nuoto o Andrzej Strejlau, ex allenatore della nazionale di calcio polacca.

I padroni di casa che hanno aperto il ” Welconomy Forum a Toruń” hanno sottolineato che l’economia può essere vista da due punti di vista: dal punto di vista macro e micro. Per quanto riguarda questa prima prospettiva, la situazione sembra buona: il PIL sta crescendo ad uno dei tassi più rapidi rispetto ad altri paesi europei. Crescono anche tutte le componenti del PIL. Abbiamo anche un basso tasso di disoccupazione. I piccoli imprenditori si aspettano che lo stato “non si preoccupi”. Questo è un compito difficile nel caso del modello statale chiamato “amministrativo-assistenziale”. Secondo le ipotesi di bilancio del prossimo anno, tuttavia, la spesa per la pubblica amministrazione diminuirà.

Il professore Henryk Skarżyński ha partecipato alla sessione plenaria inaugurativa “Welconomy Forum”, che è stato aperto dal prof. Jerzy Buzek, Presidente della Commissione di Industria, la Ricerca sul’Energia del Parlamento Europeo, il Primo Ministro della Repubblica di Polonia a 1997-2001, Presidente del Parlamento Europeo nel 2009-2012. Il dibattito è stato guidato dal Prof. Michał Kleiber, ex presidente dell’Accademia Polacca delle Scienze, attualmente Vice Presidente dell’Academia Europea delle Scienze. Le seguenti persone hanno partecipato alla sessione: Dr. Jerzy Kwieciński, il Ministro per gli Investimenti e lo Sviluppo; Krzysztof Tchórzewski, Ministro dell’Energia, Paul Boris, Presidente del Fondo Polacco di Sviluppo; dr Marek Cywinski, CEO di Kapsch Telematic Services, Krzysztof Krystowski, Vice presidente Leonardo Helicopters,, proprietario di PZL Świdnik SA, così come i rappresentanti dei media: Sławomir Jastrzebowski, direttore di “Super Ekspress” e Tomasz Sakiewicz, redattore da “Gazeta Polska”. I partecipanti hanno discusso la situazione economica della Polonia nel contesto dell’Unione europea e del mondo.

Il settore della sanità pubblica è un elemento estremamente importante dell’economia polacca. Il professore Skarżyński ripristinando l’udito a migliaia di pazienti – i dipendenti ha un grande impatto sullo sviluppo di economia. Durante il dibattito, ha sottolineato che, sfortunatamente, non esiste un sistema sanitario che soddisfi tutte le esigenze. – Eppure, in questo contesto, il sistema polacco, che non è sovvenzionato molto bene, ottiene molti successi, anche nella dimensione globale. Abbiamo molti dottori meravigliosi nel nostro paese e centri in cui sono condotte operazioni pionieristiche in vari campi della medicina. Questo è il caso, ad esempio, del Centro Mondiale dell’Udito, dove negli ultimi 15 anni abbiamo eseguito il maggior numero di operazioni relative ai disturbi dell’udito nel mondo. È diverse centinaia di percento di più rispetto ai centri più grandi del mondo. I nostri pazienti hanno accesso alle ultime tecnologie come i primi o sono tra i primi al mondo. È necessario parlarne in modo che il pubblico sia consapevole del fatto che le cose buone stanno accadendo anche nel servizio sanitario.

Durante questo dibattito, il prof. Skarżyński ha anche parlato della necessità di fare lo screening dell’udito tra i bambini polacchi e  nel quadro dei programmi dello screening dell’udito avviati dall’Istituto in quattro continenti.

“La strategia per lo sviluppo dell’economia polacca – prospettive e condizioni” è il titolo del secondo dibattito, in cui il Prof. Henryk Skarżyński ha partecipato. Anche le seguenti persone hanno partecipato: Dott. Jerzy Kwieciński, Ministro per gli Investimenti e lo Sviluppo; Paweł Borys, Presidente del Fondo Polacco di Sviluppo; Dott. Marek Cywiński, CEO di Kapsch Telematic Services; Krzysztof Krystowski, Vicepresidente Leonardo Helicopters, proprietario di PZL Świdnik S.A .; Dott. Jakub Skiba, Presidente di Polska Grupa Zbrojeniowa SA; Janusz Władyczak, Presidente della S.A. Export Credit Insurance Corporation. Questo incontro è stato moderato da Tomasz Sakiewicz, redattore capo di “Gazeta Polska”.

Il professore Skarżyński ha parlato dello sviluppo dell’assistenza sanitaria in Polonia: – Pensando dello sviluppo di salute in Polonia, e questa è una branca su cui, nei segmenti pubblico e privato, le spese annuali sono 130 miliardi di PLN. Dovremmo tenere conto delle mutevoli esigenze di una società che invecchia. Dovremmo sviluppare in particolare la scuola di riabilitazione polacca: nei sanatori o nei centri di cura per anziani – ha affermato il prof. Skarżyński.

Il terzo dibattito, che ha avuto luogo con la partecipazione del Prof. Skarżyński era intitolato “Sfide della medicina contemporanea”. Questo è stato l’unico panel del Forum di quest’anno dedicato interamente alla medicina. L’incontro è stato moderato da Jakub Szulc, Segretario di Stato presso il Ministero della Sanità, negli anni 2008-2012. Al dibattito hanno partecipato: Waldemar Kraska, Senatore della Repubblica di Polonia, Presidente della Commissione per la Salute; prof. Jacek Kubica, libero decente, Vice-rettore per la Ricerca Scientifica presso l’Università Nicolaus Copernicus; Dott. Marcin Maruszewski, Dottore in medicina, Direttore dell’Ospedale Clinico Centrale del Ministero dell’Interno e dell’Amministrazione a Varsavia; Dott. Piotr Nowicki, Dottore in Medicina, Plenipotenziario del Rettore per l’Organizzazione e il Coordinamento di Oncologia presso l’Università Medica di Varsavia; Marek Woch, Plenipotenziario del Consiglio di Amministrazione del Fondo Nazionale della Salute.

All’inizio dell’incontro, Jakub Szulc ha attirato l’attenzione su diversi aspetti importanti dello sviluppo della medicina in Polonia. Ha sottolineato l’importanza del costante aumento della potenza di calcolo dei computer, che offre l’opportunità di scoprire sempre più il potenziale del DNA umano, che consente la personalizzazione del trattamento e lo sviluppo di trattamenti mirati.

– L’enorme potenziale risiede anche nei 7 miliardi di telefoni cellulari che sono in possesso di tutti gli abitanti del mondo, così come nel fatto che 3 miliardi di noi hanno accesso a Internet. Questo progresso tecnologico non solo consente un ampio scambio di informazioni, comprese le informazioni mediche. Permette, soprattutto, di testare e implementare le applicazioni per verificare lo stato di salute dei nostri pazienti. Questo è un grande potenziale per la telemidicina – ha aggiunto Jakub Szulc.

Come esempio eccellente dell’uso delle capacità di teleinformazione in medicina, è stata indicata la prima Rete Nazionale di Teleaudiologia nel mondo. Il professore Skarżyński, che è l’iniziatore e il creatore, ha visto i vantaggi e i benefici della tecnologia digitale e del progresso tecnologico capito ampiamente tanti anni fa.

– Da 18 anni sviluppiamo la telediagnosi e, da 14 anni, la teleriabilitazione e il telefitting, è il controllo a distanza del funzionamento dell’impianto uditivo in pazienti, organizzato il più vicino a loro luogo di residenza . Queste procedure sono svolte nell’ambito dell’attività dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito. Senza l’uso delle possibilità della telemedicina, è difficile immaginare il nostro funzionamento quotidiano. – dice il professore Skarżyński – Dobbiamo iniziare a utilizzare la telemedicina nel nostro paese su una scala più ampia per ridurre i costi del trattamento di molti pazienti. Un buon esempio di questo è la teleriabilitazione, che i nostri pazienti utilizzano nelle loro case, senza la necessità di viaggiare con i bambini da tutta la Polonia per le lezioni. Abbiamo chiamato questo programma “Domowa Klinika Rehabilitacji” [“Clinica domestica di riabilitazione”] per abituare mentalmente i pazienti al fatto che il luogo migliore per la loro riabilitazione è la loro casa.

Il professore Skarżyński ha anche sottolineato che oggi la telemedicina non crea solo eccellenti opportunità per la diagnosi e la riabilitazione. Tenendo conto della tendenza di una società che invecchia, dovrebbe consentire il follow-up di molte attività della vita dei pazienti. – Sfortunatamente, i costi iniziali di avvio e implementazione, ad esempio di un’applicazione o di un programma, sono percepiti come superiori alla prima consultazione medica tradizionale. E dobbiamo guardare a questo problema a livello globale. È noto che nel caso delle malattie croniche non si tratta di una visita all’ambulatorio del medico e di tutta una serie di consultazioni con diversi specialisti. Di conseguenza, questo costo – percepito nel suo complesso – è molto più grande. – dice il professore Skarżyński.

Presso il Centro Mondiale dell’Udito, la moderna telemedicina consente anche i programmi di screening dell’udito su larga scala. Dalla fine degli anni ’90, oltre un milione di test dell’udito sono stati condotti in dozzine di programmi e progetti, a livello locale, nazionale e internazionale. L’analisi dei risultati di questi studi ha dimostrato che i disturbi dell’udito di diversi tipi influenzano il funzionamento quotidiano del bambino, li incontriamo in questa fascia di età in ogni quinto, sesto allievo ed è un serio problema sociale e sanitario. All’inizio dell’anno scolastico 2017/18, l’Instituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito ha iniziato i prossimi programmi di screening dell’udito, che questa volta riguarderanno Masovia.

Sarà la prima regione al mondo in cui l’intera popolazione di bambini che inizierà i loro studi sarà oggetto di ricerca. L’idea dello screening dell’udito per i bambini è promossa dal team dell’Istituto non solo in Europa, ma anche in altre parti del mondo. Ciò è particolarmente vero per i paesi in via di sviluppo con farmaci e prevenzione meno sviluppati, che possono sfruttare al meglio le conoscenze, le esperienze e le migliori pratiche fornite dagli specialisti polacchi.

Anche i partecipanti del Forum – grazie al coinvolgimento del Prof. Henryk Skarżyński e i membri del team del Centro Mondiale dell’Udito- hanno avuto l’opportunità di rivedere gratuitamente il loro udito nel Centro Mobile dell’Udito instaloto di fronte al centro conferenze.

– Sono molto felice che il Professore Henryk Skarżyński ha partecipato al nostro Forum, non solo perché è venuto qui con i suoi specialisti che esaminano l’udito, non solo perché abbiamo organizzato insieme il panello di discussione, ma anche perché è il portavoce del successo polacco sulla scena internazionale. Vorrei persuadere tutti i polacchi ambiziosi e saggi a credere che possiamo conquistare il mondo e non necessariamente avere un sacco di soldi dietro di noi – ha dichiarato Jacek Janiszewski, organizzatore del Forum di Welconomy a Toruń.

Al forum ha partecipato anche il Prof. Associate. Piotr H. Skarżyński, libero docente in medicina partecipando attivamente al dibattito dal titolo “L’influenza della scienza sullo sviluppo economico innovativo del Paese”.

Nel dibattito, moderato dal dott. Tomasz Marcysiak, docente presso la Scuola Superiore di Banca a Toruń, ha partecipato anche: prof. Aleksander Bobko, Sottosegretario di Stato presso il Ministero della Scienza e dell’Istruzione superiore; prof. Leszek Dziawgo, libero docente, Capo del Dipartimento di Gestione Finanziaria della Facoltà di Economia e Gestione, Università Nicolaus Copernicus, Toruń; dott. Marcin Kilanowski, Direttore dell’AIP presso l’Università Nicolaus Copernicus di Toruń, Vice Presidente di KPOP Lewiatan; prof.ing. Michał Kleiber, libero docente, Accademia Polacca delle Scienze; prof. Henryk Skorowski, libero docente, ex rettore dell’Universita Cardinale Stefan Wyszyński nel 2008-2012; prof. Marek Stankiewicz, Rettore della la Scuola Superiore di Banca di Toruń e Kamil Wyszkowski, Direttore Generale UN Global Compact Poland.

Il “Welconomy Forum” di un anniversario è stato un incontro di oltre 2000 rappresentanti di del mondo di imprese, politica, amministrazione locale e media, e con la presenza e la partecipazione attiva di specialisti come il prof. Henryk Skarżyński questo forum è diventato anche una piattaforma per lo scambio di idee ed esperienze nel campo della scienza, in particolare della medicina.